Orbitelli Suite

  • Orbitelli Main Room-8
  • Orbitelli Main Room-10
  • Orbitelli Main Room-18
  • Orbitelli Main Room-29
  • Orbitelli Main Room-32
  • Orbitelli Main Room-19
  • Orbitelli Main Room-22
  • Orbitelli letto padronale-1
  • Orbitelli letto padronale-2
  • Orbitelli letto padronale-4
  • Orbitelli letto padronale-5
  • Orbitelli letto padronale-7
  • Orbitelli letto padronale-12
  • Orbitelli letto padronale-13
  • Orbitelli letto padronale-14
  • Orbitelli letto padronale-16
  • Orbitelli letto padronale-26
  • Orbitelli Suite-1
  • Orbitelli Suite-2
  • Orbitelli Suite-13
  • Orbitelli Suite-16
  • Orbitelli Suite-21
  • Orbitelli Suite-28
  • Orbitelli Suite-29
  • Orbitelli Suite-30
  • Orbitelli Suite-31
  • Orbitelli Suite-34

Dettagli Progetto

  • Localizzazione: Roma
  • Tipologia: Casa Vacanza
  • Servizio svolto: Progettazione, Direzione Lavori, Fotografie
  • Dimensione: 75 mq su due livelli
  • Materiali usati: Gres tipo parquet, carta da parati realizzata su misura, pittura effetto oro e argento spatolato, arredo di antiquariato, mosaico.
  • Budget: Medio

L’appartamento sito in vicolo Orbitelli fa parte del complesso edilizio di Palazzo Sacchetti, il cui ingresso è su via Giulia 66. Il palazzo è di epoca rinascimentale, tra i più importanti di Roma, immortalato anche nel film di Sorrentino “La grande bellezza”. Il palazzo principale viene edificato a partire dall’anno 1545 su progetto di Antonio da Sangallo.

Per eseguire la ristrutturazione è stato quindi necessario ottenere tutti i permessi dalla Soprintendenza ai Beni Culturali.

Il progetto di ristrutturazione nasce unendo due esigenze, il rispetto dell’edificio e la volontà di riutilizzare da parte della committenza quadri e pezzi di antiquariato.

Il tutto ovviamente da unire all’esigenza di realizzare degli spazi che siano anche profondamente funzionali alla nuova destinazione d’uso.

L’appartamento si sviluppa su due livelli, piano terra e primo con accesso indipendente dal vicolo. La scelta è stata quella di permettere una vivibilità completa indipendentemente dal piano.

I due piani risultano distinti anche come scelte architettoniche ed estetiche, il piano terra ha colori più caldi ed arredi in stile ‘900, il primo piano ha arredi in stile ‘700.

Il piano terra ha un grande soggiorno con angolo cottura, divano letto e accesso diretto ad un piccolo bagno, una stanza da letto matrimoniale con doccia a vista e mobile lavabo integrato nella stanza, e l’accesso ad un piccolo bagno privato.

Il primo piano è un grande loft con all’interno il volume del bagno, più basso degli alti soffitti in legno, ed un piccolo angolo cottura che permette la vivibilità indipendente del loft anche senza l’accesso al piano terra.

Sono stati mantenuti i soffitti in legno originali integrandoli, dove serviva, con del cartongesso per inserire delle luci, sia continue a led, sia puntuali.

Il piano terra è caratterizzato da un’ampia parete su cui si sposano una grandissima carta da parati realizzata con una fotografia in bianco e nero di Palazzo Corsini (foto di Federico Celletti), un brano di muratura restaurato e lasciato in vista, una parete trattata a stucco spatolato argento e oro su cui trova spazio il divano verde, un accostamento di materiali e colori che inizialmente potrebbe lasciare perplessi ma che invece caratterizza fortemente lo spazio ed allo stesso tempo ne diversifica l’utilizzo.

Il primo piano è caratterizzato dalla grande specchiera ‘700 dorata e dal grande pannello dipinto, due elementi differenti per stile, epoca e messaggio, che si confrontano nel grande spazio. Completa il loft il bagno realizzato unendo grés effetto legno con il marmo ed il mosaico oro, che richiama il mobile cucina posizionato nella stanza.

TORNA INDIETRO